Insieme alle azioni, le obbligazioni costituiscono uno dei principali strumenti di investimento di facile accesso per tutti i risparmiatori. Un obbligazione non è altro che un titolo di credito al portatore: acquistandone una, l’investitore presta dei soldi all’emittente, che si impegna a restituire il capitale e gli interessi entro la scadenza prevista dal contratto. Nella maggior parte dei casi, la rendita viene corrisposta periodicamente nel corso di tutta la sua durata; queste “rate” vengono dette “cedole”, un termine che deriva dall’ormai desueta usanza di staccare un tagliando al momento del pagamento. Le obbligazioni possono essere messe in vendita da enti pubblici (Stato, regioni, province e comuni), da banche, da aziende private o da istituzioni sovranazionali; in seguito, tuttavia, possono anche essere compravendute da soggetti diversi dall’emittente, in base a un prezzo di mercato stabilito in base alla legge della domanda e dell’offerta. Per facilitare le transazioni, le obbligazioni sono spesso quotate in borsa: il volume di scambi quotidiano indica la liquidità di ogni singolo titolo, ovvero la relativa facilità con la quale è possibile venderlo ed acquistarlo dopo l’emissione e prima della scadenza. Gli elementi essenziali di un’obbligazione, dunque, sono il suo valore nominale (ovvero, il prezzo d’acquisto), l’ente emittente, la durata, la cedola, il prezzo di mercato, la liquidità, le eventuali garanzie a tutela del credito, e le opzioni aggiuntive che possono essere inserite con warrant e opzioni. Tutti questi elementi dovrebbero essere presi in considerazione al momento dell’investimento, per poter scegliere con cura l’obbligazione che offre il giusto rapporto tra rendimento e rischio in relazione alle aspettative del risparmiatore. Per saperne di più sulle opportunità delle obbligazioni e sui pericoli di questa forma d’investimento, abbiamo scritto per voi una serie di guide essenziali che sviscerano ciascuno dei suddetti aspetti. Meglio investire in azioni o in obbligazioni? In titoli di Stato o in corporate bond? Quali sono i rischi concreti? Cosa sono le obbligazioni strutturate? Qual è stato il ruolo dei titoli obbligazionari nella crisi finanziaria iniziata nel 2007 e nei casi Cirio, Parmalat, e Tango-Bond? Per avere le risposte a queste e altre domande, seguiteci nel nostro viaggio nel mondo delle obbligazioni.